450) Storia di Valentina di Roma

Ciao Vero!
Mi chiamo Valentina ma sul profilo APE di facebook tutte mi conoscono come Tyson Pisolo..sono di Roma ho 25 anni..
I miei dolori iniziano gia’ dal primo menarca,quando piegata in 2 con le gambe “addormentate”…buttavo giu’..aulin,moment..senza risultati tollerabili…
Tutto questo fino all età di 18 anni,quando il ginecologo dice”una pillola e passa tutto”,sono dolori normali,quelli che in gergo chiamano dismenorrea…
Nel frattempo in famiglia scopriamo la parola Trombofilia…una patologia che aumenta il rischio di trombi e che riguarda oltre ai miei anche me…in tutto questo finalmente riesco ad entrare a Medicina..il mio sogno di bambina….
Inizio ad essere seguita da un Ematologo…data la terapia estro-progestinica(non continuativa)che teoricamente non potrei fare(per aumentata predisposizione ai trombi)mi prescrive terapia vitaminica anti coagulante e cardioaspirina…
dopo piu’ di 3 mesi di mestruazioni mai interrotte…e dolori continui…una sera, fuori casa ,ho sentito una fitta lancinante nella parte destra, al retto..gambe che non ne volevano sapere di tenermi in piedi…e poi una confusione totale..solo il mio ragazzo che correva per riportarmi a casa(e che ancora oggi è la mia forza..)
Ricovero quella notte stessa in ospedale,perchè il ginecologo di guardia non sa spiegarsi cos’è(forse appendicite????..non lo sa…)…vengo “sistemata”nel reparto Ostetricia…per mancata disponibilita’ di posti in ginecologia..non potevo sdraiarmi in alcun modo per i dolori…era come se un grosso livido fosse”scoppiato”dentro di me!
La mattina seguente la visita non passa(d altronde io nn sto per partorire e nn ho partorito..che voglio???),sono io che letteralmente piegata a 90 gradi cerco un medico per capire che ne sara’ di me….mi viene risposto dopo la NON VISITA(con foglio del pronto-soccorso di probabile appendicite..che a quell ora di mattina sarebbe stata stadio peritonite!!!) che l indomani saro’ operata perchè solo APRENDOMI (testuali parole)sanno che cosa possono dirmi(se appendicite o altro..)!!!!!!!
…Ero al primo anno di medicina..e non sapevo Niente..ma disgustata dal comportamento e volendo capire il perchè ho risposto:sono maggiorenne firmo e vado!
..Inizia il calvario della “Ricerca del ginecologo perduto”come la chiamo io:)))
dopo tante proposte di intervento senza neanche dare un nome a quello che mi stava distruggendo…incontro quello che per anni considero il mio “salvatore.”.
Terapia progestinica..senza troppe domande..è cosi’ e basta…la tua malattia si chiama Endometriosi,non si guarisce,è difficile che avrai figli!
In silenzio seguo tutto quello che mi viene richiesto,terapie,ecografie…inizio a stare meglio e finalmente posso riprendere i ritmi di studio…anche se ormai “per i tempi medici”sono indietro!!!!!
Inizio a leggere tutto quello che posso ad informarmi a capire…divento nel tempo piu’ consapevole,non solo della malattia ma di tutto quello che la circonda…in primis l’IGNORANZA delle persone e con mio piu’ grande stupore dei miei colleghi..che mi guardano dall alto in basso perchè salto le sessioni d esame…
Dopo quasi tre anni di “scomparsa dei dolori”,la stanchezza mi abbatte,le afte mi invadono senza tregua e zona pubica inizia a spaccarsi e sanguinare..i dolori tornano questa volta piu’ forti piu’ prepotenti…sapevo ormai dare una spiegazione a tutto qsto..la stanchezza accompagna la malattia,le afte sono una manifestazione possibile,la secchezza è la conseguenza della terapia(anche se sono stata costretta ad rivolgermi ad una dermatologa perchè il mio ginecologo diceva che la menopausa farmacologica non era solita dare questi effetti!!!!!)..Ma i dolori????
Sono stata spedita fino a Milano perchè ,dopo un anno di dolori costretta a letto e a mega-tutone perchè il mio addome è deformato sulla destra,questi dolori secondo lui erano INSPIEGABILI!d altronde mi aveva aumentato il dosaggio del progestinico che fare di piu???
…Viaggio,ecografia,visita,rmn…insomma dell’endometriosi…Nessuna Traccia!…mi sento rispondere quando torno a Roma nel suo Studio:Hai visto?…possiamo aumentare ancora il dosaggio…e se i dolori continuano..beh rimane Freud!!!!
Ora sto leggermente meglio,grazie a VOI DELL APE grazie all amicizia di queste splendide ragazze e grazie al fatto che avete saputo consigliarmi un ginecologo Meraviglioso!!!!…il percorso non sara’ facile perchè le aderenze sono tante..L endometriosi c è eccome!!!per ora  si prova con la terapia…
In tutto questo il mio sogno è ancora quello di diventare Medico(Neonatologa)…non ho mai smesso di crederci(nonostane i momenti bui)…ho continuato a dare esami…perso tante persone e acquistato tante altre!!!..il percorso è ancora lungo,la discriminazione è tanta credetemi…ma non saranno certo loro a fermarmi!!!!
Io con la mia Endometriosi andremo avanti!
Vi abbraccio forte
Valentina

Ho sempre sostenuto che il miglior dottore di me stessa sono io … perchè troppe volte sono andata a fare visite e sono uscita perplessa, con la senzazione di non venire ascoltata e capita. Non solo per l’endometriosi … ma in generale.
Per fortuna abbiamo un sesto senso che in queste cose è infallibile e per tua fortuna aggiungo, più passa il tempo più tu ne saprai di più e diventerai un medico eccezionale che saprà ascoltare e interagire in modo sensibile con i tuoi pazienti.
Mi viene sempre in mente un libro fantastico che tutti i dottori dovrebbero leggere.
Il titolo è : Dall’altra parte.
http://www.ibs.it/code/9788817009423/bonadonna-gianni/dall-altra-parte.html 

Recensione: Tre clinici raccontano la loro doppia esperienza di medici e di malati. L’insorgenza improvvisa del male sconvolge la loro vita professionale e il loro status professionale. Ora, la malattia non è più da curare, ma anche da vivere, in prima persona. Dopo aver vissuto da medici le diagnosi più infauste, le terapie più devastanti, ma anche la paura, l’angoscia di morte e lo smarrimento di tutti gli ammalati gravi, essi raccontano il tragico e il grottesco della loro esperienza, anche con sferzate al mondo dei colleghi sani, ignari di cosa significhi essere un ammalato in Italia. E, soprattutto, mettono nero su bianco in un “Decalogo per una Medicina diversa” le loro proposte perché la Sanità possa funzionare meglio

Ti abbraccio Valentina, grazie per averci mandato la tua storia … spero tu possa aggiornarla quanto prima con belle notizie.
Vero

22 pensieri su “450) Storia di Valentina di Roma”

  1. Grazie Vero!!!
    Lo leggero sicuramente..e poi ti faro’ sapere!
    un abbraccio grande grande!

  2. Ciao Tyson.. o meglio: ciao Valentina (ora conosco il tuo vero nome!). Ti auguro ogni bene e la realizzazione del tuo sogno di diventare neonatologa. Che bello vedere un’altra futura dottoressa nell’alveare!
    Un abbraccio
    Cinzia

  3. Verooooo, ma perché ho questa brutta faccia tristemente sconsolata?!?!? 🙁
    Aiuto, non è ciò che voglio esprimere!!

  4. Cinzia 😉 è troppo divertente vedere le faccette che il sito attribuisce a voi! e poi le tiene in memoria ogni volta che scrivete ! hi hi hi

  5. oh oh.. allora ci attribuisce un avatar per tutta la vita?!? Ora provo a fregarlo cambiando indirizzo e-mail.. speriamo in bene!! (altrimenti mi metto in sciopero di commenti! 😉 )

  6. sì guarda, il mio destino è di essere sempre un mostriciattolo!! L’altro avatar perà era davvero troppo triste.. tengo questo 🙂

  7. Mozzo ma sto nuovo blog io riesco a legggerlo!! hahahha FANTASTICO
    Valentina ho letto la tua storia…si..Tyson Pisolo ti si addice proprio: Forte ma tremendamente cucciola

    Cinzia…hahahaha che bella che sei!! hahaha

  8. ma che faccia ho??? NO COMMENT…vado a chiudermi in un angolino!
    Cinzia non osare a commentare!!

  9. Hi hi Vane … ognuna ha la faccia che si merita!!! hi hi … che ti aspettavi? I ricciolini?

  10. si…almeno uno…sigh…. 😉
    Dai ..ora ho un sacco di storie da leggere e ragazze da conoscere!!
    baciotti bavosi
    ps: però ammettilo: sono + bellina di Cinzia hihihihih

  11. aiuto Vaneeeeee!!!! Ma che mostro sei?!?!? hehehehehehehe 😀
    No no, non puoi proprio dire che sei più bellina di me.. ti serve pure la lente per vedere!! (però almeno tu riesci a masticare il cibo.. che fortuna.. 🙁 )

    Buona lettura!!

  12. Guardate la mia di faccia…Ma dico io..Veronica icone più carine no??????? 😀
    @Vale cara, ho letto la tua storia già da un pò di giorni, ma, come ben sai ho avuto un pò da fare tra i vari esami pre-intervento, volevo dirti che la sensazione che hai descritto del livido nell’addome, sembra descrivere a pennello i miei primi sintomi, quando 11 anni fa mi accorsi della malattia. Sei una ragazza in gamba, e nonostante le difficoltà, sono certa che raggiungerai la realizzazione del tuo sogno, sarai un’ottima dottoressa, con grande sensibilità e disponibilità verso gli altri, doti queste che mostri a tutte noi apine quotidianamente anche su fb. non mollare mai ed ora che sei nelle giuste mani…con un medico capace di farti stare meglio, non solo dal lato fisico, ma, anche dal lato psicologico, facendoti sentire compresa e protetta, ora riprenditi la tua vita e lotta così come stai facendo, con grinta e determinazione. Vale ti voglio bene. Bacio

  13. Ah ah ecco ragazze le ho cambiate! siete contente adesso????? ahahahhaha

  14. ma che è quel coso? 😀 e poi marrone 😀
    sembro, scusate la volgarità, una caccola con le ali :-D..vabbè…almeno ho le ali ora 😀

  15. hi hi … ah perchè io allora? pensi che sia un naso quel coso? o devo preoccuparmi?

  16. Terryyyyy, una caccola con le ali: hehehehehehe 😀

    E Vane.. buahahahahaha, sto ridendo pure io, scusami!!! (ma rido anche di me stessa, sappilo.. aiutttt)

  17. Ciao Valentina,siamo gia amiche su fb ma non ero riuscita a trovare la tua storia…..ammiro la tua forza e il tuo bellissimo sogno di divntare neobatologa…..abbiamo tante cose in comune,il nome,la citta,l’eta e l endometriosi…..mi piacerebbe conoscerti di persona!!!!che ne dici????

I commenti sono chiusi.